Western italiani

Western italiani

Film italiani

Film italiani

Translate

15/02/19

L'Antieditoriale…!


La Voce della Polvere
Num. : 007 / 2019        
Titolo : L’Antieditoriale …   
(M. Nove)
Titolo : Pubblicità …
Titolo : Pubblicità 2 …
Titolo : No/Si … TAV …
Titolo : Mare nostrum …

   In pubblicità tutto è lecito … basta solo attirare l’attenzione e colpire la fantasia del consumatore. Ci può anche stare questo assioma, ma … c’è sempre un ma o per lo meno ci dovrebbe sempre essere. Il ma riguarda la veridicità o per lo meno la realtà di quello che si reclamizza. L’unica cosa che si controlla è che il prodotto sia inserito in un ambito di sua competenza. Esempio, se uno prodotto serve per lavare i piatti non va inserito nel contesto di pulizia del water. Però se il lavapiatti trasforma le posate in oro massiccio, questo è una esagerazione accettata perché colpirebbe l’immaginario di una casalinga depressa che con questo prodotto potrebbe diventare qualcos’altro. Esagerazione e falsificazione del prodotto. Eppure se si guardano le pubblicità che scorrono in Tv e molte volte anche in internet sembra che le esagerazioni siano all’ordine del giorno. Per di più accettate. Prendiamo per esempio la pubblicità di uno spray nasale. Lo spot dice che con il naso chiuso si prendono virus e batteri a migliaia ogni minuti di respiro, ma basta inalare per liberare il naso e non prendere più sti cazzo di virus e

Siamo vicini al carnevale... perciò ogni «dichiarazione» vale!


14/02/19

Il venerdì delle poesie!

La Voce della Polvere
Il venerdì della Poesia (a cura di M. Nove)                                Num.:007 / 2019
Titolo: Le prime violette - Primule
Autore : Ada Negri 
Le prime violette
Anche quest' anno andrai per le violette
lungo le prode, nel febbraio acerbo.
Quelle pallide, sai, che han tanto freddo,
ma spuntano lo stesso, appena sciolte
l'ultime nevi; e fra uno scroscio e un raggio
ti dicono: « Domani è primavera! ».
Una voce ti chiama alla campagna:
e vai; e i piedi ti diventan ali,
sì :alta è la promessa ch'è nell'aria.
Primule
Sbocciano al tenue sole
di marzo ed al tepor de' primi venti,
folte, a mazzi, più larghe e più ridenti
de le viole.
Pei campi e su le rive,
a piè de' tronchi, ovunque, aprono a bere
aria e luce anelando di piacere, le bocche vive.
E son tutti esultanza
per esse i colli; ed io le colgo a piene
mani, mentre mi cantan per le vene
sangue e speranza.




Buon San Valentino ...

La Voce della Polvere

Numeri Bis (a cura di M. Nove)
Num.:005 / 2019
Titolo: San Valentino
   In una trasmissione della RAI un personaggio, chiamato per pubblicizzare un suo libro, ha espresso il suo parere, niente di male, sulla famiglia. Ha detto che la famiglia, per fortuna non ha usato la parola tradizionale, deve essere aiutata, socialmente e culturalmente, nel mantenere la sua forma, qui ha usato, il termine, ahinoi, tradizionale, cioè uomo, donna e bambini. A cui le istituzione devono dare un appoggio concreto con creazioni di più asili, incentivi economici e con leggi mirate nell’aiuto per le donne in gravidanza. Le altre, non usa il termine famiglia, coppie di fatto, che detto da certe persone sembra un insulto, hanno la libertà di fare quello che vogliono, in un ambito privato. In poche parole che rimangono nella loro libertà in una gabbia dorata, nascosti agli altri da tendoni spessi e lucchetti alle porte. Non volesse che se uno di questi esca possa infettare tutti gli altri. Sembra che sia contagiosa, a

Nel teatro dei burattini... sono scivolati i vice «cugini»!